Presentazione Viteliú a Sora sabato 8 novembre

Sabato 8 novembre, ore 16 – Presentazione di Viteliú. Il nome della libertà di Nicola Mastronardi – Itaca Edizioni

Sora, Museo della Media Valle del Liri – Sala Conferenze sezione archeologica

Presentazione del libro a cura di Bruno La Pietra
Intervento di Luca Inno: “Pietrabbondante: le tracce dei Sanniti nel cuore del Sannio”

Nella stessa giornata alle ore 10, Nicola Mastronardi presenterà il romanzo agli alunni dei licei di Sora presso l’auditorium Vittorio De Sica).

Presentazione Viteliù 6 novembre a Salerno

Giovedì, 6 Novembre 2014 – Ore 16.30: Presentazione di Viteliu. Il nome della Libertà di Nicola Mastronardi – Itaca Edizioni
SALERNO
Museo Archeologico Provinciale –
Via S. Benedetto, 28

Introduzione e saluti: Barbara CUSSINO Responsabile settore Musei e Biblioteche Provincia di Salerno

Presentazione dei libro: Adele CAMPANELLI Soprintendente ai Beni Archeologici province di Avellino, Caserta e Salerno,

Modera: Adelaide TRABUCCO

Con la partecipazione di Gabriella D’HENRY e dell’autore Nicola MASTRONARDI

Segreteria: museibiblioteche@provincia.salerno.it
Tel. +39 089 231135 – 339 7893125

Alle origini della Nazione “Italia”

Viteliú. Il nome della libertà
I popoli italici alla “conquista” di Roma Capitale

Lunedì 25 marzo, presso la Fondazione “Civita”, il primo romanzo storico sulla dimenticata epopea italica svela la nascita dell’idea di Nazione che travalicherà i secoli.

Sono stati protagonisti della grandezza di Roma. E adesso i popoli italici escono dall’oblio della storia in cui sono rimasti per oltre venti secoli, per rivelare le origini della nascita di una Nazione dal nome Italia. Ospite del Campidoglio, con il patrocinio di Roma Capitale, lunedì 25 marzo 2013 (ore 18.30) sarà presentato l’esclusivo e “rivoluzionario” romanzo storico d’esordio dello scrittore e giornalista Nicola Mastronardi, dal titolo Viteliú. Il nome della libertà (Viteliú, la cui pronuncia è VITELIO, è il termine osco e antico della parola latina ITALIA). Edito da Itaca Edizioni, il romanzo, che in Molise è già diventato un caso letterario, svela al grande pubblico, attraverso un’accurata documentazione e un intreccio narrativo coinvolgente, ricco di personaggi, colpi di scena e vicende sconosciute ai più, le radici etnico-politiche e culturali dell’identità nazionale italiana. E le emozionanti storie antiche dei Sanniti, Marsi, Peligni, Lucani e i dodici popoli dell’Appennino centrale che si unirono durante la Guerra Sociale (91 a.C.) per rivendicare diritti e indipendenza al potere conservatore romano. Quei popoli italici che, come ha scritto lo storico canadese E.T. Salmon, “sono stati i più grandi costruttori di Roma”.

A coordinare la serata Giorgio Salvatori, giornalista Rai, già responsabile dei Beni Culturali della redazione cultura del Tg2. Il Presidente dell’Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell’Arte di Roma, Adriano La Regina, darà il suo contributo scientifico con una relazione storica sui popoli italici. Inoltre, l’appuntamento sarà coronato dall’emozionante recital-spettacolo costruito sui testi del romanzo storico, interpretato dagli attori Giorgio Careccia, Luca Cataldi e Barbara Petti, con la musica straordinaria e originale composta ed eseguita dal pianista Simone Sala. Sono stati invitati i due Presidenti della Regione Molise e Abruzzo, Paolo Di Laura Frattura e Gianni Chiodi. A fine serata ci sarà un cocktail-aperitivo di prodotti provenienti dal cuore del territorio italico: le montagne di Abruzzo e Molise. La partecipazione è ad invito ed è gratuita. Il romanzo storico sarà presentato nei prossimi mesi, oltre che nelle principali città italiane, presso le istituzioni europee di Lussemburgo e Bruxelles.

DSC_4583

Le nuove date del tour
di Viteliú

15/3_San Sepolcro (AR), ore 19.30,
il ristorante “Il Fiorentino”,
in collaborazione con l’associazione Artés

16/3_Castel di Sangro, lo spettacolo
di Viteliu al Teatro comunale, con gli attori
Giorgio Careccia, Barbara Petti,
Luca Cataldi e la partecipazione del
pianista Simone Sala

17/3_Cerro al Volturno (Is)

23/3_Pescara, libreria Mondadori

25/3_Roma, ospiti del Campidoglio,
Roma Capitale

6/4_Avezzano, sala consiliare
del Comune

Altre date work in progress
a Firenze, Napoli e in altre città
italiane.

Immagine

nicola-mastronardi

AdrianoLaRegina

Immagini dallo spettacolo di Viteliu a Castel di Sangro

Immagini dal recital spettacolo tratto dal romanzo storico “Viteliú – Il nome della Libertà” il 16 marzo al teatro comunale di Castel di Sangro. Con gli attori Giorgio Careccia, Luca Cataldi e Barbara Petti. La musica originale composta ed eseguita dal pianista Simone Sala. L’autore Nicola Mastronardi, intervistato da Terzio Di Carlo.

Immagine

Immagine

Immagine

 

Immagine

Immagine

Storia, gastronomia e turismo, alla scoperta del Parco dei Tratturi

Venerdì 15 marzo, a Sansepolcro (AR), con il romanzo storico sull’epopea italica

“Viteliú – Il nome della Libertà”di Nicola Mastronardi

Nel ristorante “Il Fiorentino” sarà presentato il nuovo ente nazionale EdiST e il progetto di gemellaggio tra diverse realtà italiane del turismo sostenibile, a cura dell’associazione “Artés” di Campobasso.  Enogastronomia e cultura  a braccetto.

Una serata tra cultura, turismo, ambiente e le prelibatezze enogastronomiche del Molise e della Toscana, uniti alla storia antica di  “Viteliú – Il nome della Libertà”, esclusivo romanzo storico sulla straordinaria epopea italica dello scrittore e giornalista Nicola Mastronardi. L’evento si svolgerà venerdì 15 marzo (ore 19.30) a Sansepolcro, in Provincia di Arezzo, negli spazi del ristorante “Il Fiorentino” (Via Luca Pacioli, 60).

L’iniziativa, resa possibile dall’associazione “La Strada dei Sapori” della Valtiberina, che cura la Fiera di Mezza Quaresima nel centro aretino, è stata organizzata per presentare il nuovo ente nazionale EdiST (Ente di Sviluppo Territoriale) e il “Progetto Pilota_Parco dei Tratturi”, attivando collaborazioni locali e coinvolgendo l’associazione “Artés” di Campobasso e l’”Edist” di Ravenna.

In occasione dell’appuntamento sarà, dunque, illustrato il programma del nuovo ente che intende diventare punto di riferimento per gli amanti del turismo ambientale e sportivo, e si discuterà dei temi del Progetto Pilota Parco dei Tratturi, che interessa i territori della Regione Molise.

Durante la stuzzicante degustazione di prodotti tipici della Toscana e del Molise, l’autore Nicola Mastronardi racconterà ai partecipanti le avvincenti gesta dei popoli italici che, nel seguire il loro anelito di indipendenza dalla resistenza conservatrice romana, diedero vita alla prima nazione dal nome Viteliú, termine osco antico della parola latina “Italia”.

Con il gemellaggio tra diverse realtà italiane del turismo sostenibile, s’intendono sperimentare collaborazioni finalizzate alla diffusione di informazioni tecniche e logistiche legate al mondo della sentieristica e degli sport ambientali ad impatto zero, caratterizzati da elevati standard di qualità.   

Per informazioni:

Segreteria Associazione Artés 0874 1760012

mobile 339 41 63 610
e-mail associazione.artes@gmail.com

Per prenotazioni:
RISTORANTE FIORENTINO ~ LOCANDA del GIGLIO
Via Luca Pacioli, 60 ~ 52037 Sansepolcro (AR)
ristorante@ristorantefiorentino.it
Tel-Fax +39-0575-742.033
http://www.ristorantefiorentino.it/

Informazioni sul Romanzo Storico “Viteliú – Il nome della Libertà”,

e-mail: viteliu.progetto@gmail.com

www.facebook.com/ViteliuIlNomedellaLiberta

Immagine

 

L’epopea italica in un sorprendente romanzo storico che è già un caso letterario

Sabato 2 marzo nella libreria Giunti al Punto di Isernia_ore 18.00_centro commerciale “In Piazza” l’autore Nicola Mastronardi incontra i lettori, che diventano protagonisti

È il primo Romanzo Storico che svela la straordinaria epopea italica a livello nazionale e che in Molise, terra d’origine dello scrittore Nicola Mastronardi (53 anni, per metà molisano e per metà abruzzese, sua nonna andava a scuola con Ignazio Silone), è già diventato un caso letterario, conquistando il pubblico dei lettori. “Viteliú – Il nome della Libertà” (dal termine osco antico ed originario della parola latina “Italia” la cui pronuncia è “VITELIO”, edito da Itaca Edizioni, 448 pag.), che restituisce ai popoli italici il posto che spetta loro di diritto nella storia antica, ha registrato un “boom” di vendite in tutta la regione e ricevuto attestati di stima dappertutto.

Sabato 2 marzo, sarà presentato al pubblico dei lettori, che diventano con i Sanniti, i Marsi, i Piceni, i Peligni e i popoli italici, i protagonisti del romanzo, scoprendone retroscena, personaggi, vicende inedite sconosciute ai più. L’appuntamento, a cui sarà presente anche l’autore, è alle 18.00 nella libreria Giunti al Punto di Isernia, all’ interno del centro commerciale “In Piazza”.

“Al di là delle qualità letterarie, che altri giudicheranno – ha commentato il professore Adriano La Regina, il più profondo conoscitore del mondo italico –  questo è un libro importante perché dà l’occasione a un vasto pubblico di conoscere un periodo storico poco considerato, direi negletto, dalla cultura generale del nostro Paese e che invece fu fondamentale per la nascita del concetto, bellissimo, di Italia che affonda le radici proprio in quel momento fortemente rappresentativo della nostra identità nazionale”.

Partecipa all’ EVENTO su Facebook

I commenti dei lettori:

Giuseppe Lanese (giornalista): “Romanzo “evocativo”. Un viaggio affascinante, fuori e dentro le radici di un popolo”.

Angelo Ferrari (Roma) “Un libro storicamente valido e allo stesso tempo accattivante. Il racconto trasporta il lettore in un mondo antico, millenario eppure fortemente attuale”.

Lino Sabelli: “Lo aspettavo da sempre. Viteliù fa capire a tanti che la storia in Italia non è solo Roma e che non tutte le “pietre antiche” sono ricordi di quella civiltà”.

Le nuove date del tour di Viteliu:

16 marzo, Castel di Sangro, lo spettacolo di Viteliu al Teatro comunale, con gli attori Giorgio Careccia, Barbara Petti, Luca Cataldi e la partecipazione del pianista Simone Sala
17 marzo, Cerro al Volturno

23 marzo, libreria Mondadori, Pescara

25 marzo, Roma, ospiti del Campidoglio, Roma Capitale

6 aprile, Avezzano, sala consiliare del Comune

Altre date work in progress a Firenze, Napoli e in altre città italiane.

Locandina Isernia_Giunti al Punto

Immagine